Deep Learning e Intelligenza Artificiale in italiano

Noruen sta per Neuron (neurone), letto al contrario: il neurone è l’elemento base di una rete neurale.

E’ stato scelto il “contrario” perché l’approccio che vorrei mantenere è il contrario di quello tipicamente usato nel sistema d’insegnamento europeo.

Vorrei usare l’approccio che si usa negli sport: questo è il campo da gioco, questa è la palla, questi sono i giocatori, vai a giocare. Pratica. Pratica. Pratica.

L’intelligenza artificiale influenza la vita di tutti noi, tutti i giorni. Dicono che, nei prossimi anni, avrà un impatto paragonabile a quello che ha avuto l’elettricità.

Ci sono molte risorse online in lingua inglese, ma non ho trovato:

  1. un corso di Deep Learning in italiano, che faccia mettere le mani in pasta a chi sa programmare, arrivando subito a usare i migliori algoritmi disponibili (senza partire dall’algebra lineare);
  2. un libro sull’intelligenza artificiale che permetta a chi non ne sa niente (windsurfers, avvocati, casalinghi, giovani, dottoresse, medici, …) di cogliere la potenzialità e magari capire se è possibile usare qualcosa nel proprio lavoro.

A questo ho aggiunto un blog. Vedo tante cose che reputo interessanti e ho deciso di smettere di inviarmi mail: preferisco scrivere due righe con il riferimento.

Questo progetto nasce per colmare questo vuoto e consentire a chi programma di iniziare ad usare gli strumenti oggi a disposizione, e a chi non programma di capire cosa sta succedendo.

Il tutto pubblicato usando la piattaforma più veloce del momento, ospitato su Amazon AWS con una serie di tool e comandi da usare ogni giorno.