Bitcoin sopravvalutato? Il 'caso' Bitfinex e Tether

4 minute read Published:

La messa in circolazione degli USDt, ovvero monete virtuali che si dicono legate al dollaro, potrebbe aver aumentato il valore dei bitcoin

Il 2017 è stato un anno molto interessante per le cryptovalute (Bitcoin, Ethereum, Ripple per citarne alcune): sono diventate note e tutti ne parlano.

In questo breve articolo mi preme riportare alcuni fatti e fonti che invece non credo siano noti ai più: notizie, a mio modo di vedere, da tenere in considerazione soprattutto se si desidera investire soldi veri in bitcoin.

Bitfinex exchange: storia

Bitfinex è nato come un cambio valute (exchange): in particolare un posto dove poter acquistare cryptovalute (Bitcoin, Ethereum, …) in cambio di soldi veri (dollari americani in questo caso, USD).

In agosto del 2016 Bitfinex ha subito un attacco informatico e ha perso 120.000 Bitcoin (al tempo 72 milioni di USD), e ha girato la perdita sul conto dei singoli utenti che si sono visti togliere il 36% del loro valore.

Per ripagare gli utenti ha dato loro delle quote di Bifinex stesso, attraverso la creazione e la distribuzione di nuovi coin (monete) chiamate “BFX”, ovvero quote dello stesso exchange. Gli utenti potevano quindi avere una quota dell’azienda o essere risarciti scambiando i BFX con una nuova moneta chiamata Tether.

Il 3 aprile 2017 Bitfinex ha dichiarato di aver “risarcito” tutti i propri clienti: perché hanno deciso di avere una parte dell’azienda o perché hanno convertito i BFX in Tether.

Non tutti sono a conoscenza però del fatto che dal 23 marzo 2017 Bitfinex non ha più rapporti con le banche e quindi per i clienti è impossibile trasformare le criptovalute in soldi veri e trovarli sul proprio conto. Bitfinex dà la notizia con una serie di annunci a partire dal 13 aprile 2017.

Personalmente ritengo che un cambio valute, che non può cambiare più le valute in soldi veri (sia in ingresso che uscita), non ha motivo di esistere, eppure da aprile 2017 sono ancora sul mercato e pare abbiamo il massimo volume di scambi…

Tether: soldi veri?

In tutto questo si inserisce la società Tether che ha deciso di emettere le proprie monete e chiamarle…. USDt perché dichiara sul proprio sito di garantire sempre la parita tra 1 Teher (USDt) e 1 dollaro statunitense (USD). Peccato che nella parte legale del sito della stessa società sia dichiarato il contrario, ovvero che non ci sono vincoli legali per cui 1 USDt = 1USD.

ART 3 Non esiste alcun diritto contrattuale o altro diritto o rivendicazione legale nei nostri confronti di riscattare o scambiare i tuoi Tethers con denaro. Non garantiamo alcun diritto di rimborso o scambio di Tethers da parte nostra per denaro. Non c’è alcuna garanzia contro le perdite quando acquisti, scambi, vendi o riscatti Tethers.

Tether legal

Non garantiamo alcun diritto di rimborso o scambio di Tethers da parte nostra per denaro

Quante monete Tether sono state emesse? Per diverso tempo il volume era sempre fermo a 10 milioni, ma a un certo punto la loro emissione è decollata… magari da quando Bitfinex non ha avuto più il supporto delle banche? Magari anche quando Tether ha perso il supporto delle banche? Perché hanno dichiarato - il 18 Aprile 2017 - di non avere più il supporto delle banche.

Il volume dei tether in circolazione aumenta a dismisura dal aprile 2017

Molti accusano Bitfinex di manipolare il prezzo dei Bitcoin

Ci sono state molte accuse contro Bitfinex nel 2017 che sostengono:

e si pensa questo possa falsare il valore della criptovaluta. Qui ho tracciato il grafico del prezzo del Bitcoin e dei Tether in circolazione: Correlazione tra prezzo bitcoin e tether in circolazione

E se ci rendessimo conto che i Tether non valgono nulla?

Probabilmente se avessimo Tether (USDt) e avessimo il dubbio sul loro valore andremmo a comprare cryptovaluta diversa (ad esempio BTC) ma dovremmo trovare chi ci comprerebbe i nostri Tether e a che prezzo (un’altra corsa al rialzo per BTC?).

Ad ogni modo nel momento in cui scrivo il market cap di tutte le cryptovalute vale più di 500.000 Milioni di USD. I Tether rappresentano 1.390 Milioni di USD, il 0,3% del mercato: abbastanza per modificare il “sentimento”? Vedremo!

Solo Bitcoin? No anche XRP, ETH, …

Qualcuno mi ha chiesto se gli effetti potrebbero essere limitati ai bitcoin: dalle analisi che ho fatto sono propenso a credere che l’effetto potrebbe essere esteso ad altre cryptovalute (solo XRP potrebbe ad oggi non essere così coinvolto). Perché dico questo? Perché in un precedente post ho fatto un’analisi della correlazione tra cruptovalute e ho mostrato come molte cryptovalute siano oggi correlate tra loro (ovvero abbiamo un andamento paragonabile).

Altre Fonti:

comments powered by Disqus